Informazioni personali

La mia foto
Missionario Salesiano in Angola.28-11-1972

lunedì 1 dicembre 2008

INTERCAMPUS ANGOLA

Salve cari amici,
vi voglio raccontare la piccola grande bella esperienza appena conclusa. Tempo fa vi parlai di una collaborazione tra il Polidesportivo Dom Bosco e l'Intercampus ( Internazionale FC). Abbiamo vissuto dal 21 al 30 di Novembre il I INTERCAMPUS ANGOLA. Di cosa si è trattato?
Da Milano sono venuti un dirigente dell'INTERCAMPUS, Massimo Seregni, ed un allenatore dell'Inter, Alberto Giacomini. Ci siamo trasferiti da Luanda nella casa Domenico Savio, nella vicina Viana con loro e 80 bambini di un'et+a compresa tra i 9 e 12 anni, più 14 alleducadori, 2 animatori di oratorio. Cosa abbiamo fatto?
Gli alleducatori un corso intensivo (mattina teoria, pomeriggio pratica) sulle seguenti tematiche:

* L’ALLENAMENTO NEL SETTORE GIOVANILE
* L’allenatore: insegnante ed educatore
* Calcio ed educazione
* Allenare = educare?
* Perché Allenare = educare?
* Due modelli di allenatore
* L’ALLENAMENTO
* Organizzazione della seduta
* Obiettivi dell’allenamento

I bambini nel frattempo hanno svolto le attività tipiche dei nostri campi estivi, con all'interno il Primo torneo INtercampus Angola.
Il corso non è stato semplice ma ci ha aiutati a migliorare la qualità dei nostri alleducatori mostrando senza pietà, ancora una volta tutti i limiti dell'insegnamento scolastico angolano, ancora gravemente insufficiente. La capacità di concentrazione e di attenzione dei nostri ragazzi infatti è spesso molto bassa, così come il livello culturale deve ancora crescere molto. L'allenatore Alberto è stato molto bravo ad accompagnare i ragazzi, e salesianamente si è adattato e partendo da dove loro si trovano, ha tentato di farli crescere. Il test finale è stato impietoso, su 14 solo 4 lo hanno superato, ma lo avevamo calcolato. Durante l'anno avranno corsi supplementari per assimilare al meglio i contenuti del corso.
Elemento molto positivo è venuto dalle iniziali difficoltà di relazione fra i bambini venuti dalla Lixeira e quelli di San Paolo. Il diverso ceto sociale si è fatto presente, ma con gli sforzi di tutti alla fine dell'accampamento è stato felicemente superato. Per noi lo sport è un mezzo d'inclusione sociale e siamo felici di averne verificato ancora una volta il valore e l'efficacia.
I vari momenti formativi (teatro, incontri, film) hanno fatto si che i bambini riflettessero sull'importanza dell'incontrarsi, dello stare insieme e non tanto di quello che si possiede o di dove si vive.
Il prossimo appuntamento con il Polidesportivo sarà il 19 di Dicembre, chiuderemo l'anno con una festa sportiva nella Lixeira.
Nel Blog www.angolalixeira.spaces.live.com le foto.

1 commento:

José Jorge Frade ha detto...

Me piacce, il tuo blog!

Loading...

Archivio blog

Lettori fissi

Ci fanno guardare il mondo così...

Ci fanno guardare il mondo così...